Haneda Crossing, Banten Sanctuary – Utagawa Hiroshige

Haneda Crossing, Banten Sanctuary   Utagawa Hiroshige

In questa incisione, Hiroshige usa lo stesso metodo per contrastare l’opposizione ai piani, spingendo bruscamente le gambe e le braccia del barcaiolo in primo piano. Hiroshige sceglie il motivo più caratteristico per quest’area: un barcaiolo che trasporta passeggeri attraverso il fiume Tamagawa; sul lato destro del lenzuolo c’è il bordo del cappello di uno dei passeggeri. Questo è il famoso traghetto per Haneda – Haneda no Watasi.

Il lato sinistro dell’incisione mostra il territorio del Santuario di Benten, la cui divinità principale era Benzeithen, uno dei sette dei della felicità. Benzaithen era considerata la dea della musica, dell’eloquenza, della ricchezza, della saggezza e dell’acqua. I santuari di Benzaithen erano spesso costruiti sui fondali bassi del mare o sul fiume.

La zona di Haneda non fa eccezione. Al tempo di Hiroshige, c’era una spiaggia qui, faceva parte della costa della baia di Haneda, dove si trovava il santuario. In lontananza puoi vedere le montagne della penisola di Boso.

Attualmente questa parte della baia è coperta.

Nel sito del santuario di Benten passa l’autostrada senza pedaggio. Nella prima versione dell’incisione, le creste delle onde in primo piano sono evidenziate con contorni blu chiaro. Nelle edizioni successive, non sono così distinti, poiché il bue acquisisce un colore blu intenso, trasformandosi in un orizzonte blu.