La moglie del re – Paul Gauguin

La moglie del re   Paul Gauguin

L’opera di Paul Gauguin “The King’s Wife” è considerata da molti critici d’arte una gemma unica tra un numero di famose fanciulle nude dell’arte europea. “The Nude Mach” di F. Goya, “Olympia” di E. Manet, The Sleeping Venus di Giorgione e molte altre opere simili esaltano la bellezza dei corpi delle donne in diversi modi, in linea con l’estetica del loro tempo e del loro luogo. Anche Gauguin ha dato il suo contributo: molte delle sue tele raffigurano donne nude, ma l’artista ha scelto donne tahitiane esotiche per i suoi ideali di bellezza femminile per presentarle a tutto il mondo.

La moglie del re è apparsa quasi al tramonto del viaggio creativo e di vita di Gauguin. Lo stesso pittore era contento della sua foto, che non mancò di riferire al suo amico Daniel de Montfreyd in una lettera. Gauguin affermò di aver considerato quest’opera migliore delle precedenti tele simili.

Liberamente disteso a terra, o meglio, sul tappeto verde, una giovane fanciulla tahitiana guarda lo spettatore, coperto da un baldacchino di un albero tropicale. Nelle sue mani puoi vedere il fan tradizionale – questo attributo che Gauguin attribuisce nelle mani della sua eroina non per la prima volta, è sufficiente ricordare il ritratto di Tehury, la giovane moglie tahitiana dell’artista.

La moglie del re si sente libera e rilassata – Gauguin sembrava dimostrare specificamente la mancanza di timidezza degli abitanti della Polinesia, considerando che ogni civiltà era malvagia e l’atteggiamento libero verso la nudità è una manifestazione di libertà, purezza e ingenuità degli isolani.

L’eroina principale attira immediatamente l’attenzione e non riesce immediatamente a vedere gli altri eroi della trama presentata: una giovane cameriera che raccoglie frutti maturi dagli alberi per la sua padrona e due vecchi che quasi si fondono con il paesaggio circostante e parlano dell ‘”albero della conoscenza”.

Il paesaggio esotico e pittoresco del dipinto non può che suscitare ammirazione: un’abbondanza di colori e vegetazione, alberi colorati e una costa che è blu in lontananza.

La dimensione del dipinto è di 1 m per 1,30 m. Con la sensibilità tipica solo di Gauguin, il maestro ha organizzato una combinazione di colori di lavoro: colori vivaci, una tavolozza ricca, priva di mezzitoni, contorni chiari e una vetrata colorata.

Oggi questa magnifica opera del grande Gauguin è in Russia e appartiene al Museo di Belle Arti Pushkin.