Uva rossa selvaggia – Edvard Munch

Uva rossa selvaggia   Edvard Munch

Nella foto “Wild Red Grapes”, l’attenzione dello spettatore è attratta, prima di tutto, dalla faccia grigio-verde nel primo piano, e quindi lo sguardo si precipita sulla casa stessa, situata nelle profondità dello spazio compositivo.

“L’espressione di paura sul viso allungato dell’uomo”, scrisse Stanislav Przybyshevsky, “il suo sguardo errante e il suo strano colore della pelle creano un’atmosfera emozionante e stressante che ci prepara allo shock principale – l’enorme casa intrecciata con uva selvatica.

Questa casa sembra essere un personaggio animato: soffre e soffre di legami rosso sangue e duro, come se dall’ultima forza, respira con tutte le sue finestre. La vernice rossa, come se fluisse liberamente dalla superficie del dipinto, ci riporta nuovamente all’immagine di una persona in primo piano sconvolta dalla paura “.