Ritratto di Lorenzo il Magnifico – Giorgio Vasari

Ritratto di Lorenzo il Magnifico   Giorgio Vasari

L’architetto, artista e primo storico dell’arte italiana, Giorgio Vasari, dipinse questo ritratto per ordine di Alessandro Medici molti anni dopo la morte della persona raffigurata in esso.

Lorenzo il Magnifico era nipote di Cosimo il Vecchio Medici e concentrò nelle sue mani tutto il potere su Firenze, ma allo stesso tempo patrocinò artisti e poeti e scrisse poesie da solo. Il suo regno fu il “periodo d’oro” dell’arte fiorentina.

Ma questo ritratto raffigura un uomo dall’aspetto stanco, immerso nei suoi pensieri, indifferente sia alla fama che alla ricchezza, a cui accenna il portafoglio rosso, e persino al fatto che è stato dichiarato “la nave di tutte le virtù”, come evidenziato dall’iscrizione dietro. Vasari espresse nella figura il desiderio del tempo in cui la pittura, la poesia e le parole degli umanisti trovarono una risposta nell’anima del sovrano.