Macchie al chiaro di luna nella foresta. Inverno – Arkhip Kuindzhi

Macchie al chiaro di luna nella foresta. Inverno   Arkhip Kuindzhi

Il periodo di creatività di Kuinji, a volte chiamato “tranquillo”, cadde nel 1880, e fu caratterizzato da impressionanti scoperte dell’artista, che al più alto livello padroneggiava spettacolari tecniche decorative. Ciò si manifestava più chiaramente nei paesaggi invernali, e la parte superiore dei risultati era il dipinto “Macchie al chiaro di luna nella foresta. Inverno”.

Cercando di penetrare più a fondo nei segreti della luce, sembra che Kuinji stia cercando una “linea estrema”, una sorta di massimo splendore lunare, che può ottenere nelle sue opere. Insieme all’aumento dell’intensità della luce, l’artista non dimentica il linguaggio romantico, usando una silhouette leggera per questo, oltre a complicare significativamente il contorno.

La foresta invernale di Kuinji è affascinante, affascinante, uno a uno sembra una fiaba, conosciuta fin dall’infanzia, ma leggermente dimenticata. Allo stesso tempo, la luce non solo della luna “nativa” è presente qui; oltre a lei, la magia del paesaggio è intensificata dallo splendore che emana dalla misteriosa fonte cosmica. Il fuoco di questi due mondi, organicamente completandosi e rafforzandosi a vicenda, divenne la prova della conquista dell’artista di un nuovo picco creativo.