Giovane donna sdraiata sull’erba – Paul Gauguin

Giovane donna sdraiata sullerba   Paul Gauguin

Avendo trascorso molti anni a Tahiti, tra gli indigeni e perfino nutrendo affetto per il sesso più debole, l’artista francese Paul Gauguin, ovviamente, studiò diligentemente non solo la lingua, ma le tradizioni, i costumi, la vita e i costumi della popolazione locale, nel tentativo di fondersi con esso, apparentemente mondo primitivo, per diventare qui veramente “loro”. Non si può dire che ci sia riuscito completamente, poiché rimase ancora un uomo della sua cerchia, di una cultura civile.

Gran parte dell’ambiente circostante, di sicuro, gli sembrava esotico, e niente di più. I paesaggi più ispirati. In questo genere, Gauguin si ritrovò davvero di nuovo.

Ecco uno di questi paesaggi: “Giovane donna sdraiata sull’erba”. Ora, se i postimpressionisti hanno ereditato dagli impressionisti, questa è vaghezza, offuscando la rappresentazione di figure e forme umane. Le persone non sono affatto la cosa principale nel modernismo, sono interessanti per gli artisti nella misura in cui.

Quindi a Gauguin, una giovane donna viene indovinata su un’erba succosa e folta solo perché è vestita di colori vivaci e, nel caso opposto, forse il suo aspetto si sarebbe fuso con il tumulto della vegetazione. Movimento fisiologicamente indovinato del pennello Gauguin – dal basso verso l’alto. Quindi viene disegnata l’erba, ma non gli alberi. È curioso che l’albero sotto il quale giace la donna sia asciutto, non dia l’ombra desiderata.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,50 out of 5)