Monet legge: Pierre Auguste Renoir

Monet legge: Pierre Auguste Renoir

“Uno dei primi ritratti di Monet, scritto da Renoir e donato all’artista, presumibilmente nel 1872, fu conservato per molti anni nella famiglia di Monet e solo nel 1966 fu trasferito al museo Marmotten di Parigi. Si chiama Monet”.

Questo è un doppio ritratto per il ritratto della moglie dell’artista Camilla. Il primo piano Renoir scrisse la massiccia testa di Monet, seduto su una sedia o su una sedia, una mano che reggeva strisce di giornale bianche. Monet fuma una pipa dritta e il fumo con anelli grigi riempie l’angolo in alto a destra della foto.

La luce cade da dietro Claude Monet e illumina la pagina del giornale, un cappello scuro rotondo, un cappotto, il bordo bianco di una camicia che esce da sotto la manica, una mano forte e anche macchie sul viso dell’artista.

In questo caso, l’apparente casualità della decisione compositiva enfatizza la profondità psicologica dell’immagine del ritratto, il suo carattere e il forte temperamento “.