Madonna Ansedey – Rafael Santi

Madonna Ansedey   Rafael Santi

Il dipinto dell’altare di Rafael Santi “Madonna Ansidea” è stato dipinto dall’artista a Firenze; il giovane pittore non aveva nemmeno 25 anni. La dimensione del dipinto è 209,6 x 148,6 cm, legno, olio. A Firenze, Rafael Santi ha continuato la sua ricerca di un’importante composizione solenne di altare, utilizzando i risultati dei maestri fiorentini.

A questo proposito, oltre a Leonardo da Vinci, Raffaello fu molto obbligato agli insegnamenti di Fra Bartolomeo. Un modello delle opere di questo tipo di Raffaello può fungere da monumentale dipinto “Madonna con Giovanni Battista e San Nicola”, la cosiddetta “Madonna Ansidea”. Infine, in “The Position in the Coffin”, una grande composizione a più figure, Raffaello si è posto il compito più difficile: confrontarsi con i grandi fiorentini – Leonardo e Michelangelo – in una profonda drammatica interpretazione dell’argomento.

Separati motivi drammatici e plastici in questo quadro risalgono direttamente a Michelangelo: la testa e il corpo di Cristo – al suo gruppo scultoreo “Pietà”, la figura di una donna che sostiene Maria svenuta – alla sua “Madonna Doni”. Ma “La posizione nella tomba” non è diventato un vero successo di Raffaello: il suo talento non è ancora maturato per risolvere un piano così complesso.