Fruit in Landscape – Giorgio de Chirico

Fruit in Landscape   Giorgio de Chirico

Le immagini di de Chirico confondono anche lo spettatore moderno, tentato dalle innovazioni artistiche. Sono sorpresi non solo dalla misteriosità delle disposizioni, ma anche dalla frequente distorsione di scala, grazie alla quale le cose familiari acquisiscono un suono completamente inaspettato.

Il dipinto “Canzone d’amore”, 1914 raffigura un busto e un guanto monumentali, e il guanto ha dimensioni paragonabili alla statua e ad entrambi questi oggetti – rispettivamente, con una parete di un edificio ad arco.

Tali distorsioni sorgono anche nelle opere successive dell’artista – ad esempio, sulla tela “Frutti in un paesaggio”, i frutti in primo piano infrangono tutte le leggi della prospettiva. De Chirico ha usato questa tecnica più volte, inquadrando, ad esempio, il paesaggio con i mobili della stanza o posizionando l’intera casa all’interno della stanza.