Visita di Asclepio – Edward John Pointer

Visita di Asclepio   Edward John Pointer

Asclepio, figlio di Apollo, imparò a guarire, non solo guarì, ma riportò in vita i morti. Zeus era arrabbiato con Asclepio e lo colpì con un fulmine per aver violato l’ordine che regnava nel mondo, perché Ade controllava le vite e le morti.

Quando Asclepio ebbe molta esperienza nell’arte della guarigione, Atena gli diede sangue che era defluito dalle vene della Gorgone. Il sangue che scorreva dalla parte sinistra della gorgone portava la morte, e dalla parte destra fu usato da Asclepio per salvare le persone. La gente onorava Asclepio, lo rappresentavano con un’asta che avvolge il serpente.

Più tardi, la ciotola, anch’essa intrecciata con un serpente, divenne il suo simbolo.

Quando il paziente guarì, sacrificarono un gallo ad Asclepio. Asclepio da sua moglie Epioni ebbe due figli, anche un dottore: Macaone, morto nella guerra di Troia, e Podaliyri, e anche due figlie: Hygieya e Panakey.