Violino – Lyubov Popova

Violino   Lyubov Popova

Uno dei migliori esempi di natura morta nello stile del cubofuturismo. Una combinazione sottile e ponderata di linee spezzate e rette, triangoli e segmenti di un cerchio forma una composizione completa. La varietà di facce e piani che si intersecano sovrapposti l’uno sull’altro non interferisce con la percezione di oggetti specifici, come un violino, un quaderno musicale, un piano del tavolo, carte da gioco.

Nonostante numerosi nodi e piani che si intersecano, l’immagine viene percepita in modo olistico, probabilmente a causa del fatto che sono tutti racchiusi in una forma generale dell’ovale, che leviga tutti gli angoli apparenti e la nitidezza.

L’immagine è scritta in una gamma limitata, caratteristica dei cubisti. Descrive non la forma statica dello strumento preferito dello strumento – il violino, ma quello dinamico, che è scomposto in componenti geometrici che strisciano insieme, si rompono e sono pronti a muoversi.

È piuttosto un’immagine associativa di un soggetto popolare nelle nature morte. Il bello di questa immagine è che il violino è una ragione, un pretesto per creare un’immagine completa di armonia nella propria anima.