Ritratto di Maria Baroncelli – Hans Memling

Ritratto di Maria Baroncelli   Hans Memling

Maria Baroncelli aveva solo quattordici anni quando divenne moglie del trentatré Tommaso Portinari. Di conseguenza, la moda borgognona per una ragazza è un copricapo alto bordato di pizzo, un lungo velo che enfatizza la sua posizione di sposa.

Nonostante la sua giovane età, il suo aspetto è pieno della fiducia di una donna secolare e una preziosa collana indica la sua posizione sociale elevata. A differenza dell’impassibilità di suo marito, la sua immagine è meno severa e un leggero sorriso sembra aver toccato il suo viso.

Gli studi a raggi X dell’opera rivelarono che la ragazza era originariamente vestita in modo diverso: la posizione del cappello borgognone, originariamente decorato con motivi a V sul Trinniani Portinari, era più verticale, i drappi neri cadevano sulle spalle della ragazza, il cui volto era incorniciato da un velo trasparente. Le modifiche sono state apportate presumibilmente su richiesta del cliente.

È interessante notare che sul trittico, scritto da Hugo van der Goes dieci anni dopo, Maria Baroncelli è raffigurata nello stesso abito, con la stessa preziosa collana. La sua mano è decorata con un anello con due pietre: nero e rosso. Entrambi i ritratti degli sposi sono incorniciati da una cornice di marmo – una tecnica alla quale l’artista ricorse e successivamente. Ritratto di Tommaso Portinari