Rapimento d’Europa – Francois Boucher

Rapimento dEuropa   Francois Boucher

Dipingere i temi mitologici dell’artista francese Francois Boucher “Abduction of Europe”. La dimensione del dipinto è di 231 x 274 cm, olio su tela.

Il pittore Bush si è più volte rivolto a questa storia mitologica, nota anche per il suo dipinto “Il rapimento dell’Europa”, scritto nel 1747, ed è attualmente conservato al Louvre. L’Europa, nella mitologia greca, è la figlia del re fenicio Agenor, rapito da Zeus, che si trasformò in un toro. Sul retro di questo toro l’Europa attraversò il mare e arrivò a Creta, dove diede alla luce Minosse da Zeus.

Il talento del decoratore e la fantasia dell’artista Francois Boucher sono comparsi nelle sue numerose scene mitologiche. Antiche divinità greche e romane, dee e altri personaggi mitologici erano raffigurati sullo sfondo di antichi edifici immaginari.

Queste scene sono spettacolari nella composizione, eseguite con un tratto dinamico, scritte in uno stile di pittura libero e una gamma di colori argento brillante, che indica il fascino dell’artista per lo stile di pittura di Giovanni Battista Tiepolo. Boucher amava non solo l’uso di alcuni colori diversi, ma anche trucchi accattivanti.

L’artista ricorse quindi a smalti abbondanti, conferendo al dipinto una sorta di superficie in miniatura o porcellana, quindi scrisse con tratti liquidi liberi, imitando lo stile del Tiepolo e nella tavolozza – al colore dei maestri veneziani. Francois Boucher era un interprete di molte maniere artistiche, sentendo la libertà creativa come un vero virtuoso della pittura dell’inizio e della metà del XVIII secolo.