Poppy Field – Gustav Klimt

Poppy Field   Gustav Klimt

Scene paesaggistiche come Poppy Field, Sunflowers, Beech Forest e Birch Grove sono come arazzi in cui Klimt porta un senso di ritmo, creando un motivo ripetuto, raggruppando linee verticali e orizzontali e macchie di colore.

Una varietà di pezzi di mosaico, riempiendo l’orizzonte e distruggendo lo spazio libero, lo hanno aiutato a liberarsi della “paura dello spazio libero”. Il fatto che non ci sia nemmeno un accenno alla presenza di persone nei suoi paesaggi ci aiuta a capire che Klimt percepiva davvero i paesaggi come esseri viventi.