Musica e letteratura – Adolph Bouguero

Musica e letteratura   Adolph Bouguero

Nell’opera del francese Adolf Bouguerre “Musica e letteratura” raffiguravano tipi di arte umanizzata, i più comuni e significativi per l’umanità, insieme alla pittura, ovviamente. L’autore ha dotato i suoi eroi di corpi meravigliosi e un aspetto ordinario. Sono tessuti da lineamenti raffinati e sguardo penetrante, femminilità e allo stesso tempo rigore e rigidità.

La letteratura e la musica eseguite dal pittore non possono essere attribuite alle Muse o alle dee. Dopotutto, la letteratura nella mitologia greca aveva diverse sembianze, dividendosi in molti tipi di poesie, tra cui l’amore e il testo. E Euterpe, per niente, era un’unità di comando, musica e poesia lirica. È impossibile dire che Bouguero abbia diviso l’integrità di Euterpe, quindi resta da parlare del suo attaccamento a varie allegorie e avatar, come in questa tela.

E così, due donne, due volti dell’arte inanimata sono venuti alla mente di Adolf Bouguero nell’immagine di uno spettatore gentile e comprensibile.

La musica ha caratteristiche più sottili. È una bruna in fiamme con la pelle bianca, vestita nello spirito delle antiche donne greche. Le mani della musica sono gentili e le dita tremano musicalmente. Sulla coscia, appoggiò la piccola Kifaru. Tuttavia, lo strumento ha solo cinque corde, che storicamente non è vero. Kifara ha una forma complessa e intagli intricati.

Per la scrittura, la musica tiene una pergamena, con un pentagramma già scritto. A giudicare dal modo in cui viene mantenuta la personificazione della musica, nella sua esecuzione è possibile ascoltare solo una melodia lirica calma, da qualche parte toccante e talvolta pesante.

La letteratura sembra essere più giovane con il gonfiore del viso ancora adolescenziale. Lo stile complicato dei capelli arricciati è simile a quello romano, anche se Roma e la Grecia nell’incarnazione di decorazioni e abiti differivano poco. Cosa tiene in braccio una ragazza? Questa è una tavola di legno sottile, coperta di cera profumata e un bastone con un’estremità affilata.

Ci sono molte canne per la scrittura, sono affollate ai piedi della letteratura in attesa di belle frasi. Una trama del genere è positiva per una classe di studi umanistici o musicali, una biblioteca cittadina e un museo, ma non contiene molto carico semantico.

La tela è magnificamente e abilmente scritta senza “grida” aspre della tavolozza. È piuttosto cullante piuttosto che tonificante e gira un filo sottile di connessione con il mondo del bello. Ma non ci sono suoni della musica che sono raffigurati nell’immagine della vergine e non c’è versificazione delle lettere. C’è un esempio di accademismo e talento di Bouguero, il maestro dell’animazione dell’inanimato.