Il profeta Isaia (affresco) – Michelangelo Buonarroti

Il profeta Isaia (affresco)   Michelangelo Buonarroti

L’affresco di Michelangelo Buonarroti raffigurante il profeta Isaia. Il dipinto del soffitto della Cappella Sistina della Cattedrale di San Pietro. Isaia, il profeta ebraico, lo zelante avvocato della religione di Yahweh e l’accusatore dell’idolatria Il suo nome è il libro biblico del profeta Isaia.

Uno dei quattro grandi profeti dell’Antico Testamento. Per i cristiani, la profezia di Isaia sulla nascita del Messia è di particolare importanza: “Quindi il Signore stesso ti darà un segno: ecco, la Vergine nel suo grembo riceverà e partorirà il Figlio e chiamerà il suo nome Emmanuele”. Il profeta Isaia nacque a Gerusalemme intorno al 765 a. C. in una nobile famiglia ebrea.

Oltre alle profezie sul Messia, il profeta Isaia è notevole per le sue idee di giustizia sociale e uguaglianza universale, che danno le basi per considerare Isaia il precursore dei pensatori socialisti dei prossimi secoli. L’attività profetica di Isaia iniziò all’età di 20 anni con una visione del dio degli eserciti sul trono e degli angeli che lo circondavano; e cadde sotto il regno dei re Azaria, Iotham, Acaz ed Ezechia.

Secondo il canone, il profeta Isaia è l’autore del libro dell’Antico Testamento di Isaia. La tradizione biblica dice che il popolo ebraico “si allontanò dal Dio di Israele”, l’idolatria si diffuse in tutta la Giudea. Gli ebrei dovettero resistere alle continue incursioni e attacchi di Israele e Siria.

Al fine di proteggere la Giudea dall’invasione dei siriani, i re ebrei formarono un’alleanza con il re assiro, imponendo al popolo il peso ebraico di un pesante tributo.

Secondo la tradizione, il re assiro Sennacherib attaccò la Giudea durante il regno di Ezechia. Ma alla preghiera di Ezechia, l’esercito del nemico fu distrutto. Tuttavia, Ezechia stesso era gravemente malato ed era guarito dalla preghiera del profeta Isaia.

La vita di Isaia terminò come martire durante il regno del re di Giuda, Manasse, noto per le sue iniquità e le persecuzioni dei profeti.