Betty – Gerhard Richter

Betty   Gerhard Richter

Il dipinto “Betty” Gerhard Richter ritrae una giovane donna che si allontana dallo spettatore, come se la salutasse. La figura di sua figlia Betty, l’artista ha scritto con precisione fotografica. Il modello è fortemente spinto in avanti, come nella fotografia di ritratto.

Tuttavia, l’immagine non può essere definita un ritratto stesso, poiché non rivela quasi nulla nell’aspetto del ritratto. Richter ha interpretato sua figlia allontanata, il suo viso non è visibile. Ma con molta cura ha trasmesso i toni rossi, rosa e bianchi del suo vestito e della giacca fantasia.

L’artista ha violato tutte le idee generalmente accettate sull’immagine artistica creando un dipinto simile a una fotografia, un ritratto che letteralmente gira le spalle a tutte le norme artistiche.

L’artista fotorealista, tuttavia, è riuscita a trasmettere nell’immagine un senso di purezza e bellezza del ritratto, dei suoi capelli biondi, disegnati quasi con precisione fotografica. L’abilità dell’artista è sorprendente, la finezza, il gusto, l’insolita semplicità dei metodi di pittura. Creatività Richter, che ha continuamente cercato nuovi modi e mezzi di espressione, è estremamente diversificato.

Il muro bianco che compone lo sfondo di questa immagine ricorda alcune delle sue molte astrazioni. Le tele monocromatiche, densamente e lussuosamente dipinte, intrise di amarezza e disperazione, furono la risposta dell’artista alla guerra in Vietnam.