Bambola di paglia – Francisco de Goya

Bambola di paglia   Francisco de Goya

Questo è uno degli ultimi e più famosi cartoni Goya creati da lui per la Royal Tapestry Manufactory di Santa Barbara. I cartoni aiutarono l’artista a ottenere il riconoscimento, ma a Goya stesso non piaceva questo lavoro, ritenendosi capace di fare di più.

Quando gli arazzi di cartone decoravano i castelli reali, i disegni originali stessi furono dimenticati per molti anni. La maggior parte di questi cartoni fu scoperta per caso nel seminterrato negli anni 1860.

Dopo il restauro, furono donati al Museo del Prado. La bambola di paglia, che si distingue per la sua freschezza e vivacità, a un esame più attento si trasforma in un’opera completamente metafisica. Le immagini di persone che giocano con una bambola simboleggiano la fragilità della giovinezza, poiché la bambola stessa suggerisce che queste ragazze piene di forza alla fine invecchieranno e si trasformeranno esattamente nelle stesse marionette.

Inoltre, c’è qualcosa di eccitante e allarmante nei volti delle giovani donne. Qui abbiamo a che fare con una tipica “distorsione” di Goya.