Young Bunny – Albrecht Durer

Young Bunny   Albrecht Durer

Un capolavoro dell’arte tedesca del Rinascimento “The Young Hare”, di Albrecht Dürer, è una delle prime opere che rivela il tema della natura e lo stile dell’artista. L’animale è colorato, come è stato il lavoro successivo, The Big Piece of Meadows, in un modo iper-palestinese, dando credibilità.

La lepre dell’acquerello è un esempio del realismo dettagliato del Rinascimento settentrionale, uno stile che ebbe origine nella pittura fiamminga del XV secolo. Uno dei rappresentanti più famosi di questa tendenza è stato Jan van Eyck.

Albrecht è anche noto per le sue incisioni su legno e una serie di incisioni, promosse dal padre della gioielleria. Inoltre, dietro Durer c’è una serie di autoritratti innovativi, un fascino per la progettazione del paesaggio, piante e animali, che ha avuto origine durante i viaggi in Germania e in Italia. Le visite di Dürer in Italia, tra l’altro, hanno dato al maestro un’idea delle tecniche e tendenze popolari del Rinascimento.

Nelle opere del pittore è possibile vedere la sintesi di idee e tecniche della pittura medievale e dell’arte rinascimentale.

Fino ad ora, non è noto se il “Coniglio giovane” sia stato creato interamente in officina o se l’autore abbia fatto schizzi di un animale in natura, e poi abbia completato il lavoro al chiuso. Alcuni critici d’arte affermano che il riflesso della cornice della finestra negli occhi della lepre può provare quest’ultima. Tuttavia, l’autore è noto per l’utilizzo delle riflessioni come metodo per dare maggiore naturalezza e realismo ai suoi personaggi.

A molti esperti, sembra molto probabile che Dürer abbia usato un animale di peluche per colorare, dopo aver creato schizzi e note in natura.

Certo, il realismo della lepre è impressionante. A tal fine, Dürer applica una struttura complessa e utilizza in modo impressionante il chiaroscuro. Oltre al fatto che è stato in grado di evidenziare le orecchie e tutti i capelli su tutto il corpo del modello, ha anche creato l’effetto della calda luce dorata, dando vitalità alla lepre.

Inizialmente, Dürer ha creato il contorno della figura, quindi ha coperto il lavoro con vernice marrone. Successivamente, usando una combinazione di tratti scuri e chiari, dipinse la pelliccia usando Acquerelli. Il passo successivo è stato quello di aggiungere piccoli dettagli, come i baffi e il riflesso della finestra negli occhi. Dopo aver terminato il lavoro con gli acquerelli, il maestro ha applicato una serie di tratti con gouache per dare alla pelliccia la struttura necessaria.

Infine, è stata aggiunta una serie di luci bianche, che hanno dato volume all’animale.