Vista sul mare – Ivan Aivazovsky

Vista sul mare   Ivan Aivazovsky

IK Aivazovsky, interpretando l’elemento del mare, ha agito non solo come artista di talento, ma come cantante di una straordinaria natura marina. Uno dei suoi dipinti chiamato “Seascape” e gli fa cenno una forza incomprensibile.

Al centro della tela – la distesa infinita del mare, che si trasforma dolcemente in paradiso. I delicati toni del blu diventano gradualmente una foschia lilla dietro la quale è possibile distinguere i contorni delle maestose montagne. Le onde sembrano rotolarsi gradualmente, preparandosi a cadere su qualsiasi nave che cade accidentalmente in una tempesta di mare arrabbiata.

Nonostante il moto ondoso del mare, la natura sembra pacifica e calma.

È impossibile non prestare attenzione alla barca a vela, un punto luminoso che si staglia sulla superficie dell’acqua. Qui vengono in mente le linee di Lermontov sulla vela solitaria, che viaggiano attraverso il mare. La nave sembrava essersi persa nelle profondità del mare e le onde si abbattono senza pietà sui suoi lati.

Ma da qualche parte nella distanza azzurra, dove il mare converge con il cielo e persino la luce del sole è visibile, c’è speranza per la piccola barca che il mare non la inghiotte nelle sue profondità senza fondo. E la barca a vela in orgogliosa solitudine raggiunge tranquillamente la riva.

Quale potere dei colori è stato utilizzato da Aivazovsky per trasmettere l’umore mutevole del mare! Onde potenti nel loro cristallino bluness acquisiscono una tonalità blu-nera dalle montagne, dove per le navi c’è la terribile minaccia di essere fracassato contro le rocce. Eppure le tempeste non devono aspettare, perché all’orizzonte, la radura è già evidente.

Una tale ricchezza di colori, che ha mostrato la bellezza del paesaggio marino, fa sentire allo spettatore che ogni dettaglio dell’immagine è una vita separata, parte integrante della composizione complessiva. IK Aivazovsky ci aiuta a sentire e apprezzare la bellezza marina in tutta la sua natura mutevole.