Vista sul mare a Saint-Marie – Vincent Van Gogh

Vista sul mare a Saint Marie   Vincent Van Gogh

Nel 1888, Van Gogh fece un viaggio nel Mar Mediterraneo. Rimanendo nel piccolo villaggio di pescatori di Saint-Marie, era impegnato in schizzi e schizzi dalla natura. Qui è stato ispirato da tutto: l’insediamento stesso e le piccole barche da pesca e, naturalmente, il mare. Il Mediterraneo è stato particolarmente incantato da Van Gogh.

In una lettera a suo fratello, ha descritto come ad ogni istante l’acqua cambia colore: dal blu diventa verde, lilla e poi appare una marea rosata…

Nella sua foto, l’artista ha cercato di “catturare” questa variabilità. Tema principale del paesaggio, ha realizzato un gioco colorato di vari colori e sfumature. L’acqua è scritta con pennellate di verde, blu e arancione che, sostituendosi a vicenda, creano un’infinita varietà di colori. Questa combinazione rende il paesaggio marino insolitamente vivo. Van Gogh riuscì pienamente a trasmettere la bellezza del mare, espressa nel suo costante movimento.

In primo piano, l’artista ha raffigurato enormi creste ondulate e ha realizzato una piccola barca da pesca come accento compositivo principale.

Sotto, Van Gogh ha messo su una firma rossa grande e insolita. Lo ha fatto non per caso, ma per, nelle sue parole, creare un contrasto con il colore verde dell’acqua.