Vista di Tiflis – Ivan Aivazovsky

Vista di Tiflis   Ivan Aivazovsky

“Vista di Tiflis” – uno dei paesaggi di Aivazovsky, scritto nel 1869. Il dipinto raffigura la città meridionale di Tiflis con una natura unica. All’orizzonte, puoi vedere le meravigliose montagne maestose, creando un sapore speciale nel paesaggio.

Il cielo è solenne e grandioso, come se si fondesse con la sagoma delle montagne. In primo piano c’è un gruppo di persone.

Il sole attraversa le nuvole e offre loro una vista favolosa. Al centro due alberi si precipitano sulle loro sottili cime. L’immagine è piena di toni allegri. È dominato da ricche sfumature di verde e giallo dorato.

L’immagine è un paesaggio cittadino e in lontananza puoi vedere i contorni della conoscenza. Grazie a questo, possiamo immaginare come fosse Tiflis mentre dipingeva un quadro. Montagne grandiose, verdi lussureggianti: tutto ciò è caratteristico della natura di Tiflis, che vive una vita speciale.

L’uomo è in completa unione con la natura, che può essere sentita guardando questo paesaggio.

I dettagli nella foto sono molto importanti, sottolineano la grandiosità di questa immagine di tutti i giorni. L’artista trasmette il suo atteggiamento nei confronti della natura che ha visto. L’immagine emana un bagliore speciale.

L’artista ha provato gioia nel rappresentare questa bellissima città del sud.

È noto che Aivazovsky ha creato paesaggi meravigliosi, ognuno dei quali è una grande creazione speciale del maestro, piena di significato profondo. I dipinti dell’artista creano un certo umore e quindi hanno una forza straordinaria. Anche nelle scene ordinarie capisci come il maestro dei paesaggi amasse la natura e fosse in armonia con essa.

A causa dell’uso sapiente della tavolozza e del trabocco di sfumature di colore, il lavoro di ogni artista ha un suono speciale. Sentiamo il grande potere della natura, che per una persona comune rimane invisibile. Solo un vero genio ha una tale abilità.