Vincent’s House in Arles (Casa gialla) – Vincent Van Gogh

Vincents House in Arles (Casa gialla)   Vincent Van Gogh

L’immagine “Casa gialla” Van Gogh scrisse nel 1888 ad Arles. Su di esso ha raffigurato la casa in cui viveva e lavorava in quel momento. Avendo affittato una casa, Van Gogh ha dipinto le sue pareti in modo speciale in giallo.

Questo colore era di grande importanza per lui. Simboleggiava la vita, la luce del sole e il calore, ispirandolo a creare nuove creazioni. Quasi tutte le case nei paesaggi di Van Gogh di questo periodo sono state scritte in giallo.

La vita nella casa gialla di Van Gogh era associata a nuove speranze, alla ricerca del meglio. Dopo essersi trasferito ad Arles, ha iniziato a sognare di creare un “laboratorio del sud”, una casa in cui artisti del nuovo tempo lavoreranno insieme. Scrisse a suo fratello che poteva davvero vivere, respirare e creare nella casa gialla.

Ha parlato con entusiasmo di Arles, ammirando il suo sole, il clima caldo, i giardini fioriti e il cielo blu abbagliante.

Tutti questi sentimenti sono stati espressi in creatività. “Yellow House” è pieno di luce solare intensa. La casa è piuttosto fatiscente, ma, dipinta di giallo, sembra luminosa e allegra, e le sue finestre sono aperte, lasciando entrare aria fresca. Il cielo azzurro e il sole caldo sono espressione delle speranze più intime di Van Gogh, che simboleggiano l’ispirazione di una nuova vita. Il pavimento è anche scritto in giallo.

Su di esso, Van Gogh ha raffigurato la gente del posto, facendo rivivere il soleggiato paesaggio urbano.