Van Gogh dipinge i girasoli (Ritratto di Vincent Van Gogh) – Paul Gauguin

Van Gogh dipinge i girasoli (Ritratto di Vincent Van Gogh)   Paul Gauguin

Una delle pagine più strane e tristi della biografia di Paul Gauguin è dedicata all’amicizia con un altro famoso pittore – Vincent Van Gogh. Si sono incontrati nel 1886 e oggi è difficile dire che cosa sia servito da base per l’emergere di relazioni amichevoli: emotivo, eccentrico, inconciliabile nel loro atteggiamento nei confronti della pittura non si adattavano a vicenda.

Nel 1888, due dei più grandi pittori arrivarono ad Arles nella speranza di fondare qui una nuova colonia di artisti, libera dalle solite tradizioni accademiche. Qui Gauguin crea una serie di sue tele, tra cui il ritratto di un nuovo amico.

Combinazione amatoriale di generi non standard e citazioni accurate Gauguin, e qui non ha resistito agli esperimenti.

La prima cosa che attira l’attenzione dello spettatore – Van Gogh è raffigurato al lavoro e, guardando il cavalletto, puoi facilmente riconoscere i famosi “Girasoli” del pittore.

Se confrontiamo l’immagine originale di Van Gogh e la sua realizzazione nel ritratto di Gauguin, possiamo considerare le ovvie differenze. Il pittore non ha cercato i dettagli, ma piuttosto nel suo lavoro ha voluto trasmettere il processo di creatività di Van Gogh, come lo rappresentava. È improbabile che Gauguin possa essere stato un vero testimone della scrittura di una natura morta – la foto è stata scritta prima che Gauguin si trasferisse ad Arles e doveva decorare la sua stanza. I contemporanei affermano che lo stesso Gauguin ha molto apprezzato l’intera serie di girasoli di un amico che era destinato a diventare un ex il più presto possibile.

Il ritratto stesso si distingue per il ritmo della linea e l’espressività del colore. L’intera composizione è costruita su un’armoniosa combinazione di grandi macchie di colore. Usando colori puri, Gauguin riproduce in modo piuttosto accurato le caratteristiche del ritratto di Van Gogh.

Essendo già un artista famoso, Gauguin ha permesso di trattare un po ‘Van Gogh, che era un amico impressionabile e ferito. L’incomprensione e il disaccordo hanno portato a un conflitto quando Van Gogh ha attaccato il suo compagno più anziano con un coltello, che in seguito si è pentito profondamente. Gauguin lasciò Arles, mettendo a dura prova un’alleanza creativa con Vincent.

Oggi il ritratto è nel Museo Van Gogh di Amsterdam.