Una ragazza in un maglione rosso – Vasily Surikov

Una ragazza in un maglione rosso   Vasily Surikov

L’acquerello Surikov amava fin dall’infanzia: questo ragazzo è nato dal suo primo insegnante, N. Grebnev. Mentre studiava all’Accademia delle Arti, ha continuato – sotto la guida di un esperto P. Chistyakov – le sue lezioni di acquerello, già in quegli anni diventando un vero maestro di questo genere. Fu Surikov che aiutò gli acquerelli a ottenere l’indipendenza nell’arte allora russa; Prima di lui, gli acquerelli venivano utilizzati solo per scopi pratici – durante la creazione di schizzi, per la maggior parte.

Dipinge acquerelli e studi Surikov – in particolare la storia delle sue grandi tele. In particolare, al periodo di lavoro sul dipinto “Menshikov in Berezov” fa riferimento all’acquerello “Lampada”, 1881-82. Ma molti artisti erano impegnati nell’acquerello e al di fuori di alcuni compiti correlati.

Questa tecnica lo ha affascinato con la capacità di ottenere la massima purezza di colore alla massima intensità.

Un altro picco di interesse per l’acquerello proviene dal suo primo viaggio in Italia. Tuttavia, la datazione delle opere acquerellistiche dell’artista, con indubbio merito artistico, copre tutto il suo percorso creativo – acquerello “Ragazza in un maglione rosso”.