Trionfo – Vasily Vereshchagin

Trionfo   Vasily Vereshchagin

Per quanto ne so, questa immagine è stata dipinta da Vereshchagin nel 1872, dopo un viaggio in Asia centrale. Questa immagine riflette non solo la guerra, in quanto raffigura i musulmani che celebrano la vittoria. Questa immagine mi ha mostrato il nazismo del popolo musulmano nei confronti del russo.

Mi è sembrato molto crudele dimostrare alla popolazione le teste mozzate di soldati russi. Mi sembra che un’attenzione particolare sia rivolta al colore nazionale, la moschea, così come i costumi musulmani, lo dimostrano. Questa foto mi ha anche dato un’idea della vita, dei costumi e delle tradizioni di questo popolo.

Mi è davvero piaciuto che l’artista descrivesse i volti del popolo musulmano non sia gioia, dal vedere le teste dei soldati montate sui pali e ansia, eccitazione e forse persino empatia. Dopotutto, al posto del nemico può sempre essere qualcuno tuo. Penso che le persone abbiano ancora gentilezza reciproca, così come l’anima.

Guardando le foto di questo autore, provi sempre inconsapevolmente la maschera dei personaggi principali su te stesso. È terribile immaginare che una volta ciò possa accadere a me o ai miei parenti.

L’artista ha raffigurato la costruzione di una moschea in modo molto bello e realistico. Mi sembra che sarebbe così preciso trasmettere l’umore che viene dall’immagine, per crearlo, è necessario immergersi in questa cultura, essere alla pari con questa gente. Ma l’atteggiamento dei russi verso il popolo musulmano non dovrebbe essere trattato in modo aggressivo, perché questa immagine è solo una visione dell’artista della situazione.

Dipingerei il mio quadro, senza violenza, e forse con la riconciliazione dei partiti in guerra, e non con la vittoria di una delle nazioni. Vorrei provare a mostrare l’amicizia dei popoli in tutta la loro gloria, e probabilmente attingerei da uomini che stringono la mano e bambini di diverse nazioni che giocano insieme. Solo l’amicizia e la gentilezza possono vincere una guerra spietata.