The Fortune Teller – Mikhail Vrubel

The Fortune Teller   Mikhail Vrubel

Vrubel adorava viaggiare per i paesi. Ha visitato: Roma, Milano, Atene e altre città, ma il cuore è rimasto per sempre nella capitale della Russia – Mosca. Tali vagabondaggi hanno avuto un impatto positivo sulle opere dell’artista, lasciando un segno ardente nella storia.

Il dipinto “The Fortune Teller” – uno di questi impulsi creativi. Visitando la Spagna, Vrubel iniziò a scrivere tele appassionate piene di sentimenti e tenerezza. Molti critici e storici ritengono che vedendo l’opera “Carmen” l’artista abbia creato questo quadro in un impeto di sentimenti.

In letteratura, “Carmen” è una storia d’amore che parla di una zingara e del suo amante. Ecco da dove viene la trama dell’immagine. Il centro della composizione diventa romales con un aspetto insolitamente selvaggio e predatore, nascondendo molti segreti. I capelli corti danno una natura imperiosa e forte, che può resistere a se stessi.

Circa lo stesso parla e il linguaggio del corpo. La finta morbidezza della posizione del corpo si contrappone alle mani sicure. A proposito della sua impermanenza parla di aspetto e ambiente disarmonici.

I ricchi tappeti non sono combinati con un semplice abito di una ragazza che ispira pensieri su come è arrivata qui e da dove proviene tutto questo?

Ai rom sono sempre state attribuite abilità magiche. Pertanto, Vrubel ha messo le carte nelle sue mani, che personificano la connessione con il popolo nomade. Per migliorare l’effetto, l’indovino ha un asso di picco misterioso, prefigurando il colpo del destino o un lungo viaggio pieno di pericolo e difficoltà.

La donna, come per beffa, non guarda le carte, mettendo alla prova la forza che le è venuta.

I simboli di colore possono essere trovati qui. Ad esempio, la sciarpa rosa, che tradizionalmente significa infantilismo, assume qui un carattere diverso: l’astuzia e l’inganno del misterioso e imprevedibile sconosciuto. Ha l’aspetto di un bellissimo harem che vuole padroneggiare l’abilità della stregoneria.