Tempio Kiyomizudo e stagno Sinobadzu no ike a Ueno – Utagawa Hiroshige

Tempio Kiyomizudo e stagno Sinobadzu no ike a Ueno   Utagawa Hiroshige

Il monastero di Kanyeji era uno dei principali centri buddisti di Edo e Kiyomizudo era uno dei templi principali di questo monastero. Il nome del monastero – “Kanyeji” – deriva dal nome dell’epoca, fu costruito nel 1631. Il suo fondatore era il monaco Tenkai, che voleva costruire una copia dei templi di Kyoto per migliorare l’autorità di Edo, in cui viveva lo shogun.

Kiyomizudo ripete il famoso tempio Kiyomizudera, ma più piccolo. Lo stagno di Sinobadzu vicino al tempio imita il lago Biwako sul monte Hieizan.

Un’isola artificiale con un piccolo tempio Bentendo fu costruita nello stagno, proprio come a Biwako. La bellezza del tempio si riflette nei versi: “Kaneydzi! Antichi templi, nello scintillio dell’oro e dell’argento, niente a confronto con esso!” A Ueno, si potrebbe ammirare il sakura in fiore.

Il sacerdote Tenkai voleva rendere questi luoghi uguali a quelli nelle Montagne Yoshino, a Yamato, dove crescevano diverse varietà di sakura, che differivano per il fatto che fiorivano in momenti diversi, da fine febbraio a metà marzo.

Durante la fioritura dei fiori di ciliegio tra le montagne, Ueno aprì un cancello nero, che poteva essere superato da chiunque. La seconda versione di questa composizione presenta differenze abbastanza significative. Il colore della strada è cambiato: dal bluastro al grigio-marrone, con cui la schiuma rosa-rossastra degli alberi in fiore di Sabura va bene.