Tempesta – Ivan Aivazovsky

Tempesta   Ivan Aivazovsky

Il tema principale dei dipinti del grande artista russo pittore marino Ivan Aivazovsky è il mare in tutti i suoi stati. L’artista sembra fondersi in questo elemento e con straordinaria credibilità trasferisce tutto il potere di questo grande potere. Sembrava conoscere un certo segreto, grazie al quale scrisse abilmente i suoi paesaggi marini.

Il mare sulle sue tele è calmo, come se si calmasse prima della tempesta, quindi infuriava, schiacciava le navi, che, come i giocattoli, sono dominate dal brutale gioco dell’elemento marino nella vita.

Il dipinto “La tempesta”, scritto nel 1886, mostra solo il mare travagliato. Le onde alte si susseguono, schiacciando tutto sul suo cammino. E ora puoi vedere la nave che si è schiantata.

Combattendo con l’irresistibile forza di onde potenti, non riuscì a resistere e solo l’albero ondeggia ancora sull’acqua.

È terribile immaginare quante vittime questa tragedia abbia portato nelle profondità del mare. I gabbiani bianchi, come se scintille scintillanti, volano sopra il luogo della tragedia in cerca di prede. Il cielo scuro, coperto di nuvole pesanti, non fa che aggravare questa trama drammatica. Ma sul lato destro puoi vedere l’illuminazione, il che significa che la tempesta si calmerà presto, le nuvole si disperderanno e il mare tornerà di nuovo calmo.

La tempesta, come se avesse realizzato il suo piano crudele. Questo lavoro è stupendo, ma allo stesso tempo pieno dell’orrore del momento.

L’immagine è scritta in modo così realistico che le onde sembrano muoversi e presto il loro potere cadrà su di te. Guardando l’immagine, come se sentissi l’odore dell’acqua di mare e senti le grida dei gabbiani, interrotte da raffiche di vento. Questo capolavoro ancora una volta ti fa capire che l’uomo è impotente di fronte al grande potere della natura.