Still Life: Vaso con Iris – Vincent Van Gogh

Still Life: Vaso con Iris   Vincent Van Gogh

Questa è una delle nature morte dipinte da Van Gogh durante la sua permanenza in ospedale. Non potendo uscire, l’artista, oltre alle copie di dipinti di antichi maestri e interni di ospedali, scrisse diversi mazzi di fiori, tra cui rose e iris.

Questa immagine si distingue per una composizione ben ponderata, chiarezza dei contorni, armonia coloristica. Apparentemente, il desiderio dell’autore di “controllarsi”, di organizzare i suoi pensieri e le sue emozioni attraverso l’autocontrollo, ha avuto un effetto.

Avendo segnato la superficie del tavolo con una sottile striscia di colore verde, l’artista posiziona un vaso con un enorme mazzo proprio nel mezzo della tela. Le macchie blu di iris sono armoniosamente distribuite nella parte superiore del web in gruppi di dimensioni diverse. Nella foto non ci sono posti vuoti, l’intero spazio è armoniosamente riempito con elementi della composizione.

La colorazione dell’immagine si basa su una combinazione di tonalità pastello chiare di una gamma fredda. Un vaso tondo bianco-blu spicca sullo sfondo morbido-lilla. Leggermente toccati dai fiori appassiti delle iris, sono scritti usando una morbida combinazione di fiori blu oltremare, bianchi e rosa e foglie nitide che riecheggiano di colore con la superficie del tavolo.

Van Gogh non modella la forma della luce e dell’ombra, scegliendo un solido riempimento di piani di grandi dimensioni e delineando oggetti con un contorno sottile e chiaro. Questa tecnica è presa in prestito dall’artista dai maestri delle stampe giapponesi. Il loro lavoro lo ha attratto con la sua precisione, velocità, facilità di esecuzione e chiarezza dei sentimenti espressi.