Signora con camelie – Alphonse Mucha

Signora con camelie   Alphonse Mucha

La locandina dell’opera teatrale di A. Dumas “La signora con le camelie” al Renaissance Theater 1896 Sarah Bernard apparve per la prima volta nell’immagine di Margarita Gautier sul palco nel 1881, quindi restaurò la performance nel 1896 nel suo teatro. È noto che l’attrice è stata estremamente commossa dalla storia di una cortigiana appassionata e generosa che ha sacrificato la felicità personale per il successo secolare e la carriera del suo amante. Allo stesso modo tragico, nel suo destino personale si è conclusa la relazione con il principe belga Henri de Lien. Il matrimonio non ha avuto luogo.

Sarah si ritirò di fronte alla disperata resistenza dei suoi parenti intitolati e trovò conforto nella maternità. Il figlio dell’attrice e il principe, Maurizio, non aveva né pretese monarchiche, né cittadinanza belga, ma divenne per lei l’unico sostegno e amico fedele fino alla fine dei suoi giorni. “La signora delle camelie” è considerata la più perfetta delle famose opere di Alphonse Mucha.

Incarna con successo tutte le caratteristiche del suo “stile”: precisione compositiva e accordo organico di ogni dettaglio con il tutto, l’eleganza di un motivo lineare che tratta un profilo chiaro del profilo, il ritmo ondulato delle pieghe dell’abbigliamento; iscrizione perfettamente ritmata e drappeggio della tenda, che danno una stravaganza di complessi toni viola e argento sullo sfondo