Separazione – Edvard Munch

Separazione   Edvard Munch

La separazione è una piccola morte. Un’espressione comune caratterizza la trama di questa immagine. L’uomo si preoccupa intensamente, la donna trionfa.

Molto probabilmente, l’autore offre al pubblico la situazione da lui vissuta. La sofferenza degli uomini è fisica. Aggrappato febbrilmente alla regione del torace in cui si trova il cuore, è mortalmente pallido.

Al contrario, la macchia rosso sangue ai piedi dell’uomo, oltre ad apparire intorno al braccio, illustra dolore e ansia. Le macchie nere attorno a un albero senza vita sono un simbolo di morte emotiva.

Una donna in modo brillante, al contrario, irradia fiducia e determinazione. Il suo vestito continua sulla spiaggia sabbiosa e i suoi capelli, catturati dal vento, sono pronti a disperdere le nuvole nere. È interessante notare che la figura femminile è assolutamente priva di tratti individuali. Questa è un’immagine generalizzata; al contrario, l’uomo è un individuo.

L’autore interpreta la differenza nella percezione del gap come una sventura per un uomo e una nuova opportunità per una donna. La tendenziosità del maestro è evidente e dovuta all’esperienza di vita personale. La combinazione di colori dell’immagine è avara, ma è organica e trasmette un’atmosfera di tensione e una componente depressiva della trama dell’opera.