Scena invernale – Jacob van Ruisdal

Scena invernale   Jacob van Ruisdal

Forse, in nessun paese europeo, i paesaggi invernali non sono mai stati così popolari come in Olanda. Gli artisti olandesi del diciassettesimo e del diciottesimo secolo innumerevoli volte hanno rappresentato il divertimento invernale in mezzo alla natura – pattinaggio su ghiaccio, feste e gite in slitta.

Meno spesso, ma ancora incontrato paesaggi lirici, glorificando la bellezza del paesaggio innevato. Per quanto riguarda Reysdal, le sue scene invernali non rientrano in nessuna di queste categorie. Né divertimento invernale, né paesaggi invernali poetici, non rappresentava. Ha scritto l’inverno senza abbellimenti – nello stile del realismo.

Alcuni dei paesaggi invernali di Reisdal possono essere definiti di umore quasi tragici.

Per diversi secoli di seguito, questo dà a molti storici dell’arte la ragione di interpretarli come simboli della morte che si avvicina. Ma, a nostro avviso, sarebbe più giusto considerarli come simboli di desolazione e solitudine. In totale, abbiamo raggiunto circa 25 scene invernali del Ruysdael.

Nessuno di questi è datato, ma i ricercatori sono propensi a credere che la maggior parte di questi dipinti siano stati scritti non prima del 1660.