San Francesco, ricevendo le stimmate, con tre scene della vita – Giotto di Bondone

San Francesco, ricevendo le stimmate, con tre scene della vita   Giotto di Bondone

Il dipinto del Louvre è scritto su una lavagna e proviene dalla chiesa di San Francesco a Pisa. Venne al Louvre nel 1814 insieme a dipinti di Cimabue, Fra Angelico e altri, raccolti in Toscana dal barone Vivan-Denon. L’immagine centrale nella foto è attribuita allo stesso Giotto.

Piccole scene di vita sono scritte con l’altra mano, molto probabilmente uno degli assistenti del maestro. Il palcoscenico principale dimostra l’uscita alla monumentalità del nuovo senso, alla realizzazione della tridimensionalità dello spazio rappresentato. Il dipinto raffigura uno dei più venerati santi cattolici, San Francesco d’Assisi – il fondatore dell’ordine monastico francescano.

La sua immagine pittorica significava molto per l’ordine, poiché San Francesco d’Assisi era considerato non solo il successore di Cristo, ma anche la sua incarnazione vivente, che prese le stimmate dalla ferita del Salvatore. Questa trama fu spesso variata nella pittura successiva.