Ritratto di Platone Alexandrovich Zubov – Fedot Shubin

Ritratto di Platone Alexandrovich Zubov   Fedot Shubin

Ogni ritratto di Shubin è percepito come un prezioso monumento dell’epoca. Senza distogliere lo sguardo dalla natura, l’artista ha visto ed espresso tutta la sua vita. Nel lussureggiante e bellissimo busto di Zubov, la sua insignificanza spirituale si riflette chiaramente.

La faccia bella, ma inespressiva e fredda si perde nei tendaggi ricchi ed eleganti. Il busto è realizzato in un ampio modo decorativo.

Platon Alexandrovich Zubov – dal 1793 il conte, dal 1796 – il principe più alto. Generale di fanteria L’ultimo favorito dell’Imperatrice Caterina II, alla fine del suo regno, concentrò infatti tutto il potere nelle sue mani. Dopo la sua morte, partì per la Germania, ma alla fine del 1800 tornò in Russia.

Fu nominato direttore, poi capo del Primo Corpo dei Cadetti.

Uno dei principali organizzatori della trama anti-Paul l’11 marzo 1801. Insieme a L. L. Benigsen, guidò un gruppo di cospiratori che erano penetrati nella camera da letto di Paolo I nel castello Mikhailovsky di notte.