Ritratto di Pierre Serisio – Jacques Louis David

Ritratto di Pierre Serisio   Jacques Louis David

L’artista ha dipinto un ritratto di suo genero Charles. Non pensava nemmeno che il ritratto si rivelasse insolito, in quanto non è dettato dalla modella, ma dal tempo.

Un uomo di nuova era sorto sulla tela: non un grandissimo squisito, non un sano borghese, non un severo asceta della Convenzione. Charles Serisia era seduto in una posa elegante e leggermente affettiva, con uno stivale sottile gettato sul suo ginocchio. Frusta leggera elastica che trema tra le dita. Un cappotto di cioccolato fondente spalancato sul petto gli permise di vedere una maglia bianca e una magnifica cravatta, pantaloncini di colore chiaro coperti di fianchi sottili.

Un cappello tondo alto con una coccarda viene indossato leggermente in anticipo e i capelli ricci sono in polvere.

Avrebbe potuto sembrare un dandy spensierato, ma qualcosa nella sua faccia da ragazzina e attraente suscitava un’attenzione cauta. Freddo scetticismo, indifferenza alla gaiezza esterna, arroganza di un uomo che non ha fiducia nel futuro. Non tutti sapevano usare i frutti della rivoluzione, non tutti potevano inserirsi nella vita post-rivoluzionaria.

L’aspetto del ritratto era insolito: il costume, il modo di trattenere, la grazia secca della sagoma contro il cielo, unita alla negligenza, quasi alla spavalderia della postura. Il ritratto ha affascinato la coppia Serizia spensierata leggerezza dei colori, perfetta somiglianza.