Ritratto di M. Yu. Vielgorsky – Karl Bryullov

Ritratto di M. Yu. Vielgorsky   Karl Bryullov

Uno dei primi grandi ritratti di Bryullov fu l’immagine del musicista M. Yu. Vielgorsky nel 1828. La composizione del ritratto di Vielgorsky è caratterizzata da elementi decorativi.

Il colore del ritratto, che è dominato dal colore rosso della veste, foderato con seta blu, è sollevato con una maggiore vivacità.

Ma attraverso tutte le convenzioni del ritratto, scoppia una vivace sensazione di ispirazione, che ha dichiarato il cuore del musicista. Nel suo aspetto si può ancora sentire la tensione del mondo interiore che distingue i primi ritratti di Briullov. Dopo aver mosso le sopracciglia, avere le labbra compresse, Vielgorsky ascolta i suoni di un violoncello.

Ma c’è già una certa moderazione nell’espressione del suo viso, che sottolinea il fazzoletto stretto al collo.

L’immediatezza degli impulsi dei primi ritratti di Brullov scomparve. Furono sostituiti dalla serietà di una persona saggia dall’esperienza di vita. Bryullov rimase soddisfatto del ritratto, informando suo fratello-mentore, Fyodor Bryullov. “Ho già scritto un ritratto del conte Vilyegorsky, questo raro genio della musica, con colori ad olio; un ritratto al ginocchio con un violoncello; non è uscito niente male”. il suo ritratto, che Karl ha scritto, è la perfezione, che si tratta di un genio inesauribile “,” ha scritto Fyodor Bryullov a suo fratello Alexander.

Matvey Yurievich Vielgorsky, un violoncellista esperto, uno studente di Bernhard Romberg, ha ospitato riunioni di quartetto. Ha preso parte all’istituzione della Imperial Russian Musical Society.

L’autore di alcuni pezzi per strumenti a corda, per uno e due violoncelli, ecc. Lasciò in eredità il Conservatorio di San Pietroburgo alla sua preziosa biblioteca musicale. suonare. Quella era musica. Non sapevamo dove fossimo, in paradiso o sulla terra: ci siamo dimenticati di tutto “.

Matvey Yuryevich non aveva la sua famiglia e aiutò suo fratello maggiore a crescere i suoi figli. La praticità non era peculiare di Mikhail Yuryevich, era aneddoticamente distratto e Matvey Yuryevich guidava gli affari economici e finanziari della famiglia. Aveva la più rara collezione di strumenti a corda: cinque di questi sono Stradivarius.