Ritratto di Louis Richard de La Brethes – Jean Honore Fragonard

Ritratto di Louis Richard de La Brethes   Jean Honore Fragonard

Di tanto in tanto, Fragonard dipingeva ritratti ordinari e creava diversi autoritratti. Tuttavia, il più famoso gli portò ritratti di fantasia, o “ritratti immaginari”, la maggior parte dei quali apparve intorno al 1769. Sono note circa quindici fantasie, otto delle quali conservate al Louvre.

I personaggi di “ritratti immaginari” sono raffigurati dall’artista in costumi esotici, quasi teatrali, circondati da dettagli colorati, quasi sempre sullo sfondo di raffinate balaustre in pietra. Alcuni sono facilmente riconoscibili – come il santo patrono di Fragonard Saint-Non.

Un’altra immagine, contrassegnata, come il ritratto di Saint-Non, nel 1769, raffigura il fratello maggiore di Saint-Non, Louis Richard de la Bretesch. L’etichetta indica che l’immagine è stata scritta “in un’ora”. Tutta questa serie di dipinti testimonia vividamente l’eccellenza di Fragonard e la sua capacità di scrivere non solo facilmente e magnificamente, ma anche molto rapidamente.

Sfortunatamente, non possiamo dire se questi ritratti sono stati realizzati su misura o se l’artista li ha creati, obbedendo solo al suo capriccio.

Dipinto del pittore francese Jean Honore Fragonard “Ritratto di un musicista”. Dimensioni ritratto 80 x 65 cm, olio su tela. L’immagine ha un altro semplice nome “Music” ed è anche inclusa nella serie “Figure fantastiche” e nell’immagine di un musicista l’artista ha raffigurato Monsignor de la Bretes.

I ritratti della serie “Figure fantastiche” sono dipinti con tratti ampi e dinamici e l’interesse per risolvere una superficie dinamica domina la profondità psicologica dell’interpretazione delle immagini ispirate alla pittura classica.