Ritratto di Johann Friedrich il Magnanimous – Lukas Cranach

Ritratto di Johann Friedrich il Magnanimous   Lukas Cranach

Ritratto di Johann-Friedrich il Magnanimous. Questo lavoro è stato eseguito nello stile caratteristico di quel periodo e ha indubbiamente merito artistico.

Il soprannome di Johann Friedrich sorprende. Il conciliatore, che il soprannome Magnanimous non è così spesso incontrato nella storia. Nel Medioevo nei paesi europei spesso davano soprannomi ai sovrani. Ciò non era offensivo, perché il popolo esprimeva il proprio atteggiamento nei confronti del re, del duca, ecc.

In Germania, per esempio, erano i Pio, il Calvo, Enrico lo Stop e così via. Perché Johann Friedrich meritava il suo bel soprannome?

John-Friedrich, il figlio maggiore di Johann Solid, Saxon kurfyusta, nacque nel 1503. Di lui si sa che dopo la morte di suo padre, regnò con suo fratello Ernest. La secolarizzazione dei possedimenti spirituali in Tseytts e Wirzen portò a una divisione tra lui e suo cugino Moritz Saxon. È stato un momento difficile per la Germania, la guerra di Schmalkalden era in corso.

Johann-Friedrich era a capo dell’Unione dei principi luterani di Schmalkalden. Lo scopo principale del sindacato era proteggere gli stati protestanti dalla Lega cattolica, guidata dall’imperatore Carlo. V.

Nella battaglia di Mühlberg nel 1546, John-Friedrich fu catturato e deposto. L’imperatore Carlo V lo condannò a morte, ma poi lo perdonò. Johann-Friedrich firmò la capitolazione di Wittenberg, secondo la quale il duca Moritz ricevette l’elettore sassone e Giovanni trascorse alcuni anni in prigione.

Nella battaglia di Mühlberg nel 1546, John-Friedrich fu catturato e deposto. L’imperatore Carlo V lo condannò a morte, ma poi lo perdonò. Johann-Friedrich firmò la resa di Wittenberg, secondo la quale il duca Moritz ricevette l’elettore sassone e Giovanni trascorse altri cinque anni in prigione. In tutti questi anni, l’artista Lucas Cranach il Vecchio trascorse volontariamente in custodia insieme al suo ex allievo, il prigioniero elettore Johann Friedrich il Magnanimo.

Incredibile nobiltà!

Per salvare moglie e figli e per salvare Wittenberg dalla distruzione, Johann Friedrich riconobbe la resa in favore di Moritz di Sassonia. Il suo governo si è dimesso.

Nel frattempo, Moritz di Sassonia nel 1552 approfittò delle disposizioni della confessione di Augusta, attaccò l’imperatore vicino a Innsbruck e nel 1552 liberò suo cugino. Sotto il Trattato di Naumburg del 1554, le terre della linea Ernestine della dinastia sassone erano alle spalle di Johann Friedrich.

John Friedrich non aveva l’ambizione di raggiungere grandi obiettivi. Era il sovrano, cosa può desiderare qualsiasi paese per se stesso. La sua vita personale e persino la vita della sua corte e del suo campo si distinguevano per una rigorosa moralità. Gli piaceva visitare le sue terre, organizzare in alcuni luoghi feste rurali per le sue materie e visitare l’Università di Wittenberg, dove i suoi figli studiavano.

Era un uomo sincero, laborioso, che difendeva fermamente i suoi diritti, pieno di motivi puri, sincero, diretto nelle sue convinzioni. In tal modo ha pienamente giustificato il suo bellissimo soprannome di Generoso.

Giovanni il Federico il Magnanimo era sposato con Sibyl Klevsky, che era famosa per la sua bellezza e brillava alla corte dell’Elettore. La coppia ebbe quattro figli. Johann-Friedrich il Magnanimous morì nel 1554, un mese dopo la morte della sua amata moglie Sibylla Klevska.