Ritratto di I. I. Shuvalov – Fedor Rokotov

Ritratto di I. I. Shuvalov   Fedor Rokotov

Ivan Ivanovic Shuvalov, ben educato, che conosceva bene le lingue straniere, nel 1742, 22 anni, fu portato alla corte di Elizaveta Petrovna e sette anni dopo divenne il favorito dell’imperatrice, che aveva diciotto anni più di lui.

Il giovane favorito godette di un’influenza eccezionale, ma lo usò per buone azioni. È interessante notare che ha rifiutato di contare il titolo.

Nell’ultimo anno del suo regno, Elizaveta Petrovna aggiunse il grado di aiutante generale alla sua posizione in tribunale come capo camera da letto e fece un membro della Conferenza. Su suggerimento di Shuvalov nel 1757, fu fondata l’Accademia delle Arti, di cui fu presidente fino al 1763.

Caduto in disgrazia di Caterina II, visse all’estero per quattordici anni, aiutando artisti e Accademia con doni preziosi. Negli ultimi vent’anni, il senatore Shuvalov ha vissuto nel suo palazzo di Pietroburgo.