Ritratto di donna – Frans Hals

Ritratto di donna   Frans Hals

I ritratti su misura che Hals scriveva quasi sempre nel suo laboratorio e cercava di far sedere il cliente in modo tale che fosse illuminato a sinistra. A quel tempo, tra gli artisti olandesi, erano in voga effetti di luce soffusa, ma a Hals non piacevano. Prima di tutto, ha cercato di concentrarsi sul viso e sul carattere della modella, e solo allora ha pensato al gioco di luci sul suo vestito.

C’erano pochissimi oggetti di scena nel laboratorio di Hals.

Almeno, non vediamo altri oggetti “belli” nei suoi dipinti. Il fatto che il “Ritratto di un uomo con la barba” raffigura uno scienziato, l’artista ha detto allo spettatore con un solo dettaglio in più: un libro. Al fine di sottolineare l’elevata posizione sociale del cliente, aveva abbastanza guanti o un fan. – tale è “Ritratto femminile”.

Hals non ha mai incaricato i suoi studenti di “finire” gli spazi vuoti sulla tela finita.

Se in alcuni casi era necessario scrivere un paesaggio sullo sfondo, Hals si rivolgeva sempre a un pittore di paesaggi familiare Peter Moleyn. Per finire, non ha quasi mai firmato il suo lavoro, probabilmente credendo che il suo modo unico di sostituire con successo la sua firma.