Ritratto di Anton Grigorievich Rubenstein – Ilya Repin

Ritratto di Anton Grigorievich Rubenstein   Ilya Repin

Ilya Repin amava molto la musica e ha creato immagini di molti musicisti famosi. Un ritratto del suo amico – il famoso compositore e direttore A. G. Rubinstein – l’autore scrisse dopo la sua morte. Anton G. Rubenstein – una figura musicale eccezionale, il fondatore della Russian Musical Society e il primo Conservatorio russo a San Pietroburgo, è stato il suo direttore e professore.

Rubenstein aveva un notevole talento compositore, manifestato in una varietà di generi.

Anton Grigorievich è riconosciuto come il più grande pianista che ha segnato l’inizio della fama mondiale dell’arte pianistica russa. Contrariamente ai due dipinti precedenti, in cui il compositore è raffigurato da Repin alla consolle del direttore su uno sfondo neutro, fino a una cintura, la nuova composizione era notevole per la sua imponenza, solennità, monumentalità.

La figura del direttore d’orchestra è mostrata in piena crescita sullo sfondo della sala da concerto principale di Pietroburgo con colonne piene di spettatori. L’immagine è interessante come le opere successive del maestro, che utilizza attivamente i risultati della pittura moderna nelle sue opere.

Repin in colori impressionistici illumina, ammorbidisce i contorni, trasmette il bagliore dell’aria. L’effetto della grandezza è accentuato dal punto di vista basso e dalla solennità enfatizzata del colore rosso-dorato. Il 1914 fu l’anniversario di Repin, l’artista compì 70 anni. Fu in quel momento che la famiglia mercantile degli Shikhobalov di Samara lo incontrò e accettò di acquisire due dipinti centrali dell’anno.

Queste opere erano “Il re belga Albert” e “Ritratto di un direttore d’orchestra e compositore A. G. Rubenstein”.

Repin li completò nel 1915. Immagini di diversi anni decoravano le sale della dimora degli Shikhobalov a Samara. Nell’aprile 1918, l’intera collezione, insieme ai dipinti di Repin, fu trasferita al Museo della città di Samara.

Ora sono la base della mostra permanente del Samara Art Museum.