Ritratto di A. N. Ramazanova – Karl Bryullov

Ritratto di A. N. Ramazanova   Karl Bryullov

Ramazanov Alexander Nikolaevich attore delle scene di San Pietroburgo. Debuttò nel 1813, alla fine del corso alla Scuola di teatro di San Pietroburgo. Era un buon attore in una commedia, principalmente nel ruolo di domestici, molto importante in un momento in cui Moliere, Beaumarchais e Marivaux erano nel grande teatro del teatro russo. Successivamente differì in vaudeville. Ha insegnato danza agli studenti dell’Accademia delle arti.

L’inclinazione della testa e il gesto rivelano la vivacità del personaggio di Ramazanov; un sorriso rassicura il suo viso. Morì nel 1828, trentunenne.

Il ritratto di Ramazan può essere considerato tra i migliori primi lavori dell’artista. In esso, Bryullov ha scoperto la sua conoscenza professionale rafforzata e la capacità di riprodurre l’aspetto sincero della vita di una persona. L’artista ha trasmesso in modo sottile ed espressivo il vivace gioco del volto di un attore, caratterizzato da un notevole talento mimico.

La stampa moderna ha scritto di A. N. Ramazanov, che si è esibito sul palcoscenico del teatro imperiale: “È eccellente nei ruoli di servi…, inoltre, resiste con successo ai semi-personaggi comici. Vivacità, agilità, astuzia, cambio di voce, comprensione della proprietà della persona rappresentata il suo eccellente attore “. Il ritratto di A. N. Ramazanov combina con l’immagine di Kikin quella base umanistica delle caratteristiche delle persone, che distingue i ritratti dei classici russi.