Ritratto della Signora di Venezia Digby che personifica Prudence – Anthony Van Dyke

Ritratto della Signora di Venezia Digby che personifica Prudence   Anthony Van Dyke

Questo è uno dei dipinti più intriganti di van Dyck. Raffigura Venice Digby, la moglie di un amico dell’artista Sir Digby, un diplomatico, un ufficiale di marina e uno scrittore. Il 1 maggio 1633, la trentenne Venezia morì inaspettatamente, e suo marito, che aveva il cuore spezzato, ordinò immediatamente un ritratto a van Dyck.

Tuttavia, è possibile che l’artista abbia iniziato a scrivere questa immagine allegorica durante la vita di Venezia.

Si diceva che una bella donna prima del matrimonio fosse indiscriminata nelle connessioni. Indubbiamente, suo marito ne era consapevole, ma chiese a Van Dyck di rappresentare Venezia come un modello di virtù e fedeltà coniugale. Va notato che l’artista non ha mostrato molto interesse per i dettagli simbolici, quindi molti, molto probabilmente, sono stati suggeriti e forse imposti dall’inconsolabile Digby.

Esistono diverse versioni di questa immagine e una versione più piccola del formato: i ricercatori suggeriscono che a Van Dyck sia piaciuto molto questo ritratto, quindi ha deciso di fare una copia più piccola per se stesso.