Ritratto dell’artista M. V. Matyushin – Kazimir Malevich

Ritratto dellartista M. V. Matyushin   Kazimir Malevich

Nel 1913 un movimento artistico, cubofuturismo, apparve tra i futuristi russi. I suoi creatori hanno cercato di sintetizzare le idee di futurismo e cubismo. Il compito principale del futurismo è quello di trasmettere la sensazione di movimento.

Il ritratto di Matyushin Malevich era costituito da diversi piani geometrici, che a prima vista lo rende legato allo stile delle opere cubiste di Picasso e Braque. Ma c’è una differenza significativa: i fondatori del cubismo hanno scritto principalmente con la tecnologia monocromatica, mentre Malevich utilizza attivamente la ricca gamma di colori.

Un’altra caratteristica dell’immagine: in astratto, dettagli realistici sono sparsi sulla tela. Quindi, ad esempio, una parte della fronte con i capelli, pettinata in una separazione dritta, ripete accuratamente i capelli di Matyushin, secondo la testimonianza delle persone che lo conoscevano. Questo è forse l’unico dettaglio che indica che c’è un ritratto di fronte a noi.

Matyushin non era solo un artista, ma anche un compositore, quindi non è difficile indovinare che la linea di rettangoli bianchi che separa l’immagine in diagonale sia la tastiera del piano.