Ritratto del principe M. A. Obolensky come un bambino – Vasily Tropinin

Ritratto del principe M. A. Obolensky come un bambino   Vasily Tropinin

Tropinin è stato il primo degli artisti russi che hanno iniziato uno studio scrupoloso del mondo dell’infanzia. Ha creato un’intera galleria di immagini per bambini. Ciò non sorprende: l’artista, che coltivava la “natura” nelle sue opere, non poteva passare dall’immediatezza e dalla purezza infantili, in cambio delle quali i sentimentalisti vedevano la possibilità di salvare la società che era impantanata nell’età adulta sterile.

La visione delle cose da parte di un bambino, non distorta dal desiderio di un “dispositivo” ingiusto della propria vita, sembrava a loro una sorta di standard. In generale, l’intera filosofia dell’Illuminismo si basa sull’idea di “ritorno” – alla natura, “all’infantilismo”, alla naturalezza.

Questa posizione era vicina a Tropinin, ecco perché i suoi numerosi ritratti per bambini sono così penetranti e teneri. Ha scritto bambini con animali, giocattoli – a proposito, questo è lo stesso principe Obolensky, che in seguito ha scoperto il perduto Tropininsky “Ritratto di Pushkin” nella fasciatoio, con strumenti musicali).