Ritratto del Dr. Felix Ray – Vincent Van Gogh

Ritratto del Dr. Felix Ray   Vincent Van Gogh

Questo ritratto è stato dipinto da Van Gogh nel 1889. Il dottor Felix Ray era un tirocinante all’ospedale di Arles, dove Van Gogh è stato preso dopo un attacco di malattia. Il giovane medico ha mostrato così tanta partecipazione all’artista malato che Van Gogh ha voluto ringraziarlo presentando un bellissimo ritratto.

Tuttavia, Rei, essendo un uomo indifferente all’arte, trovò un dono un omaggio di gratitudine agli sfortunati malati di mente. La foto è stata conservata a lungo in soffitta e quindi ha coperto il buco nel pollaio. Solo nel 1900, l’artista Charles Kamoën, amico di Henri Matisse, arrivò ad Arles e trovò un dipinto nel cortile del dottore.

Nel 1908, il dipinto entrò a far parte della collezione Shchukin, ed è ora nel museo intitolato a A. Pushkin a Mosca.

Secondo i contemporanei, il ritratto è risultato molto simile. Provando gratitudine per il medico per la sua simpatia e il desiderio di aiutare, l’artista enfatizza le sue caratteristiche più positive: uno sguardo da vicino, un viso intelligente e sicuro di sé, un fisico forte. Semplifica intenzionalmente le modalità per rendere il linguaggio pittorico più accessibile alla percezione del medico provinciale.

In uno spettro di colori luminoso, contrastante e sonoro, l’ammirazione di Van Gogh per questa persona è stata espressa, perché il colore nei dipinti dell’artista ha sempre avuto un significato simbolico.