Ritratto del cardinale Borgia – Diego Velasquez

Ritratto del cardinale Borgia   Diego Velasquez

Secondo Francisco Pacheco, Velazquez ha lavorato molto duramente per disegnare sin da giovane. “Ha pagato un po ‘di soldi a un ragazzo di campagna”, ha ricordato Pacheco, “che ha posato volentieri per questo. Velázquez poteva disegnare all’infinito la testa di questo ragazzo, proprio come le teste di tutti i locali di fila. Disegnava carbone e gesso bianco su carta blu e cercava sempre di per ottenere la somiglianza del ritratto “.

Sfortunatamente, i primi disegni dell’artista non sono stati conservati. Sì, e più tardi, vieni giù da noi, le opere di questo genere possono essere contate sulle dita. Tuttavia, quest’ultimo non è collegato a fastidiose perdite, ma alle peculiarità dell’opera artistica di Velázquez.

In età adulta, ha preferito dipingere direttamente sulla tela, senza fare schizzi preliminari e apportare le necessarie modifiche “lungo la strada”.

Per quanto riguarda i disegni conservati, dimostrano ancora una volta l’eccezionale abilità dell’artista. Caratteristicamente, sono realizzati con gesso nero con ampi tratti potenti che ricordano vividamente i famosi tratti di pennello di Velasquez. Sopra è il suo ritratto del cardinale Borgia.