Pushkin sul Mar Nero – Ivan Aivazovsky

Pushkin sul Mar Nero   Ivan Aivazovsky

Dalla serie di grandi maestri del pennello arrivò il maestro, che dedicò completamente il suo talento a “elemento libero”, mentre Pushkin battezzava il mare e divenne il suo fedele cantante. Questo maestro era Ivan Aivazovsky. In una delle mostre accademiche di San Pietroburgo, due artisti si sono incontrati: un artista di penna e un artista di pennelli.

La conoscenza con Alexander Sergeevich Pushkin fece un’impressione indelebile sul giovane Aivazovsky. “Da allora, il già amato poeta sono diventato il soggetto dei miei pensieri, ispirazione e lunghe conversazioni e storie su di lui”, ha ricordato l’artista. Pushkin ha parlato con grande approvazione del lavoro del talentuoso studente dell’Accademia delle Arti. Per tutta la sua vita Aivazovsky ha ammirato il talento del più grande poeta russo, dedicandogli in seguito un’intera serie di dipinti.

In essi ha combinato la poesia del mare con l’immagine del poeta.

Il dipinto “Pushkin sul Mar Nero” è stato creato nell’anno del cinquantesimo anniversario della morte di A. Pushkin. Nello stesso anno ne fu scritto un altro – uno dei migliori dipinti sul tema di Pushkin – “Addio al mare di Pushkin”, sul quale I. K. Aivazovsky lavorò in collaborazione con I. E. Repin. .