Primavera – Boris Kustodiev

Primavera   Boris Kustodiev

Kustodiyev non cattura la vita reale, scrive un sogno. Come sulla tela “Primavera”, dove vedrai un mondo completamente unico, anche con qualche caramella. Qui c’è una gioiosa sensazione di rinnovamento della natura, uno scenario vivido colorato e il trionfo della vita stessa. La “primavera” è un mondo utopico ideale in cui, per qualche ragione sconosciuta, la gente si è rivelata essere.

Ma l’artista ha rappresentato la realtà circostante proprio come voleva che fosse.

Nonostante il fatto che Kustodiyev fosse già gravemente malato, era in grado di scrivere “Primavera”, ripristinando minuziosamente le scene della vita di un piccolo villaggio, inondazioni primaverili, case di pan di zenzero, tramonti e cupole del piccolo velo simile a un morgan.

Ogni spettatore è colpito dalla memoria dell’autore. Scrive attentamente ogni persona, ogni cavallo, ogni casa. Le costruzioni architettoniche nei dipinti di questo artista hanno il loro significato: la luminosa casa di caramelle vicino all’acqua riempie il quadro di positività e la chiesa, realizzata con gli stessi colori del cielo, enfatizza la sublimità del principio religioso.

Ma la cosa principale qui non è nemmeno la precisione dell’immagine degli oggetti, ma lo stato d’animo dell’immagine che una volta vide. L’intera “primavera” pervade la sensazione di allegria, che proviene dall’infanzia dell’artista, il bagliore del sole del tramonto, l’odore dei boccioli sugli alberi, la fuoriuscita di acqua sciolta e l’amichevole confusione delle persone.

Ogni spettatore noterà sicuramente che ogni persona in questa foto ha il suo ruolo: qualcuno copre il tetto, qualcuno traduce le ragazze innamorate attraverso la frizione, qualcuno cattura il cane e attinge acqua direttamente dal torrente e qualcuno proprio dall’altra parte dell’acqua cavalcare cavalli.

Le versatili abilità di Kustodiev si manifestano meglio in primavera. Qui sia un pittore che raffigura un cielo azzurro con nuvole rosate, sia un disegnatore che celebra tronchi d’albero sottili, un illustratore di libri che scrive la storia di persone e un artista teatrale che imposta scenari da fenomeni naturali, abitanti dei villaggi e strutture architettoniche.

L’immagine della vita nazionale, che vediamo in “Primavera” è di per sé unica. Solo la pace di questo artista è adiacente all’attività. Scrive un uomo, allevando oche, commerciando fuori dal recinto e un’inondazione sullo sfondo di un pacifico paesaggio primaverile.

L’incantevole natura della stagione primaverile è sottolineata dall’acqua bluastra che riflette il mondo e il cielo blu.

L’immagine è stata dipinta nel tradizionale modo dell’arte tardiva Kustodiev – l’uso di colori ad olio e tela. La sorprendente facilità di percezione di “Primavera” da parte di ogni spettatore indica che quest’opera dell’artista è stata in grado di trasmettere immagini visive, uditive e tattili. Vedi i colori vivaci dell’insediamento, senti l’aria di primavera, sei stupito dall’espressività della tela e sorpreso dal suo suono forte.

Solo Kustodiyev può rappresentare la libertà del giorno di primavera, quando ogni persona può far crescere le ali. La sua immagine ti fa respirare profondamente, sentire il movimento e agire. Ogni tratto di “Primavera” è pieno di amore per la natura nativa, per i ricordi dell’infanzia.

Nonostante il fatto che quest’opera appartenga attualmente a un collezionista privato, la riproduzione è abbastanza per creare l’atmosfera.

Sul ruolo del paesaggio nelle opere di Kustodiev parla sempre separatamente. Ha chiamato il quadro “Primavera”, collegandolo a un periodo di rinnovamento della vita, con un periodo di sogni e speranze per il meglio. Nel panorama di questa immagine vengono letti i momenti tradizionali della vita di persone che, dal tempo del paganesimo, sono state in grado di vivere in unità con la natura.

Rivela, con acqua e cielo, alberi ed erba, le peculiarità della mentalità del popolo russo, che è in grado di godersi ogni nuovo giorno.

Kustodiyev è unico come artista, anche solo perché il suo carattere e il suo modo di scrivere si sono formati nel contesto della natura russa, così maestoso e frammentato, semplice e poetico. Il maestro del pennello non solo scrive gli eventi delle loro vite di persone comuni o commercianti – fiere, alluvioni, bevute di tè, ma umanizza anche fenomeni naturali. Dipinti di Kustodievskie – questo è ciò che unisce i testi e il romanticismo alla vita terrena. solo qui vedrai l’unità della natura e dell’uomo, il cristianesimo e il paganesimo, l’esistenza armoniosa del principio umano con la località e la natura native.